martedì 28 settembre 2010

TORTA DI NOCCIOLE CON CREMA INGLESE SPEZIATA

Ormai ho deciso di capitolare e accettare che sia arrivato l'autunno..è ora di dargli il benvenuto e quale prodotto migliore se non con le nocciole? 
Su Sale&Pepe di ottobre ( appena uscito, sfogliato e imparato a memoria ), c'è un articolo interessante sui Caffè di qualità della nostra penisola e tra questi ne è citato uno di Cuneo con proposta affianco, la ricetta della torta alle nocciole piemontese... un dolce che adoro!! Che però non sono mai riuscita a riprodorre con il suo gusto originale e particolare..di ricette in giro ce ne sono tante ma nessuna mi ha mai soddisfatta appieno, mentre questa mi ha ispirata immediatamente, così mi sono messa all'opera.
 Non ho stravolto come al solito la ricetta di partenza; ho solo sostituito la margarina biologica senza grassi idrogenati al burro e il latte di soia al latte vaccino et voilà...la torta alle nocciole ha coronato l'ultima grigliata (in questo caso casalinga) tra amici,
 facendo da ponte tra una tradizione estiva e un prodotto autunnale...bè ha funzionato!



ps:scusate la foto ma ho avuto poco tempo per dedicarmici :-)



INGREDIENTI:
200gr di farina,
200gr di zucchero,
2 uova,
200gr di margarina bio,
200gr di nocciole tostate,
50gr di latte di soia,
scorza di 1/2 limone grattugiata,
2gr di bicarbonato di ammonio (ammoniaca per dolci),
un pizzico di sale,
Crema inglese
500gr di latte di soia,
3 tuorli,
40gr di zucchero,
cannella,
chiodi di garofano in polvere,

Tostare le nocciole mettendole in una padella capiente antiaderente per qualche minuto; metterle in un canovaccio e avvolgerle con lo stesso, sfregarle bene così si eliminano le pellicine il più possibile. Tritarle finemente nel tritatutto.
Sbattere le uova con lo zucchero e mopntarle con le fruste fino ad ottenere un composto chiaro; aggiungere la scorza di limone, il burro ammorbidito a pezzetti, un pizzico di sale e continuare a montare ancora per qualche minuto.
Unire la farina, le nocciole, il bicarbonato di ammonio e il latte. 
Ungere con la margarina il fondo e le pareti di una teglia da 24cm di diametro con cerchio apribile e spolverare di pangrattato. Cuocere in forno caldo a 160° per circa 40 minuti.
Sformare la torta una volta fredda e guarnire a piacere con le nocciole tritate.
Io ho servito la torta con una crema inglese alla cannella preparata così: Fare bollire il latte di soia, con la cannella e i chiodi di garofano in polvere. Intanto in un pentolino antiaderente, abbastanza capiente, mescolare con una frusta, i tuorli con lo zucchero e dato che il latte di soia ha un potere addensante meno forte del latte vaccino, ho aggiunto un cucchiaio di amido di mais. Quando il latte sarà arrivato al punto di ebollizione, versarlo a filo sulle uova mescolando con la frusta e portare su fuoco bassissimo (non dovrà bollire) e mescolare con un cucchiaio di legno; quando la crema formerà una patina sul cucchiaio che lo velerà(come dice il maestro Montersino, avrà raggiunto gli 85°C ), spegnere il fuoco e immergere il pentolino in un recipiente pieno di acqua ghiacciata. Quando la crema si sarà intiepidita versarla in una ciotola e metterla in frigo..si solidificherà quel tanto che basta.

mercoledì 22 settembre 2010

CROSTATA DI LAMPONI E CREMA DI LIMONE AL PROFUMO DI MANDORLE

Ieri è stato  l'ultimo giorno di estate...sigh sigh...avrei dovuto dare un benvenuto all'autunno ma visto le belle giornate e il sole, ho voluto ancora cimentarmi in una ricetta fresca e solare dal sapore estivo!..Questa crostata è stata studiata proprio per salutare l'estate e per non arrivare a mani vuote a una cena da amici per l'inaugurazione della loro nuova casa.. ogni occasione da noi è buona per mangiare :-) eccola qui:



Ps: Quelli che vedete sopra non sono lamponi..ma caramelle a forma di lampone..purtroppo non sono riuscita a trovare lamponi carini da decorazione in nessun negozio- supermercato del mio quartiere...

Pps: la frolla alle mandorle è una ricetta che ho preso da Sale&Pepe di Settembre 2010 per la loro torta di limoni e lamponi che io ho stravolto unendo anche la griglia della "pesche, cioccolato e amaretti" dello stesso numero per la mia versione.
INGREDIENTI:

 marmellata di lamponi,
300gr di lamponi,
 Per la frolla
250gr di farina autolievitante (io ho usato la Spadoni)
140gr di margarina vallè
1 uovo,
30gr di mandorle in polvere,
100gr di zucchero a velo,
aroma di vaniglia qb,
1 pizzico di sale,
Per la crema al limone
500ml di latte di soia,
4 tuorli,
80gr di zucchero,
40gr di farina di riso,
succo di 1 limone filtrato
scorza grattugiata di 1/2 limone,
1 pizzico di sale,
Per la meringa
3 albumi,
45gr di zucchero a velo,
45gr di farina,
3 cucchiai di mandorle in polvere,


In una ciotola impastare il burro con lo zucchero con una forchetta. Aggiungere l'uovo, un pizzico di sale e aggiungere gradualmente la farina e le mandorle. Avvolgere nella pellicola e far riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Stendere la pasta e rivestire una teglia da crostata. Bucherellare con una forchetta la base, coprire la pasta con stagnola, che andrà riempita di sale grosso e infornare in forno caldo a 180° per 15 minuti. Eliminare la carta d'alluminio e continuare la cottura per altri 5 minuti. 
Preparare la crema al limone: Scaldare il latte di soia con la scorza di limone grattugiata e portare a bollore. In una pentola antiaderente mescolare i tuorli con lo zucchero, il pizzico di sale, il succo di limone e aggiungere la farina setacciata. Incorporare a filo, mescolando, il latte e portare sul fuoco per rassodare. (se occorre aggiungere ancora del succo di limone o del limoncello). Far intiepidire la crema.
Spalmare sul fondo della frolla un velo di marmellata di lamponi e riempire con i lamponi. Coprire tutto con la crema livellandola bene.
Montare gli albumi con lo zucchero a velo , finché non saranno belli sodi e aggiungere la farina e le mandorle in polvere. Con un sac-a-poche creare una griglia sulla superficie  della crostata con la meringa e mettere in  forno caldo a 180° per circa 15 minuti . Quando pronta decorare la griglia con dei lamponi (o caramelle nel mio caso ) e spolverare di zucchero a velo.




sabato 18 settembre 2010

TORTA BOCCIOLI DI ROSA AI LAMPONI

Della classica torta di rose ne è pieno il web e con ottimi risultati aggiungerei! L'altro giorno ero giusto alla ricerca di una ricetta semplice e gustosa da provare per rinnovare il blog e per festeggiare il mio lento ritorno alla normalità...mi sono messa così a sfogliare vecchi numeri di Sale&Pepe e mi sono ricordata di questi boccioli di rosa all'arancia pubblicati sul numero di Marzo 2010...ma non avevo voglia di fare delle briochine...così mentre trascrivevo la ricetta mi son detta e se le unissi e facessi una torta di rose che è da tanto che vorrei provarla? Però non ero ancora soddisfatta...innanzi tutto non avevo voglia di accompagnare il dolce con una crema inglese come nella ricetta originale e poi non potevo usare l'arancia perchè è un agrume che è meglio non mangi :-)..così ho sostituito l'arancia e il grand marnier della ricetta con limone non trattato e limoncello ma non ancora paga volendo aggiungere nel ripieno qualcosa di sfizioso ho pensato ai  lamponi che avevo in congelatore. 




INGREDIENTI:
per la pasta brioche
300gr di farina
3 uova
70 gr di zucchero
95 gr di margarina vallè
25gr di lievito di birra fresco
vaniglia
1/2 bicchiere di latte di soia
3 cucchiai di limoncello
1 pizzico di sale
per la farcitura
70gr di zucchero
95gr di margarina vallè
scorza grattugiata di mezzo limone non trattato
3 cucchiai di limoncello
marmellata di lamponi

Sciogliere la margarina per la pasta brioche a bagno maria e farla raffreddare.
In una ciotola capiente mettere la farina e al centro versare il lievito di birra sciolto nel latte a temperatura ambiente, aggiungere le uova intere, lo zucchero e la vaniglia e impastare bene. Aggiungere la margarina e da ultimo il sale e impastare fino ad avere un impasto morbido ed elastico.
Coprire la ciotola con la pellicola non tirandola sulle pareti e far raddoppiare di volume lasciando l'impasto in luogo tiepido (visto il caldo di questi giorni ho evitato di metterlo nel forno a 50° - 60°ma se abitate al polo nord fate pure) per circa 2 o 3 ore.
Montare la margarina per la farcitura con lo zucchero e aggiungere la scorza di mezzo limone grattugiata e il limoncello e impastare bene.
Formare dalla pasta lievitata 12 palline di uguali dimensioni e stendere ognuna in una striscia di circa 5 cm e spalmarle con il burro lavorato con zucchero e limone e spalmare un altro strato di marmellata di lamponi sciolta prima leggermente in un pentolino e arrotolare la striscia su se stessa e disporla in una teglia da 24cm di diametro foderata da carta forno in verticale. Continuare così con le altre (andranno messe una accanto all'altra riempiendo lo spazio.
Lasciar lievitare ancora circa 40 minuti nella teglia coprendola con un canovaccio poi cuocere in forno caldo a 180° per circa 40 minuti.
Quando il dolce sarà freddo sformarlo e spennellarlo con sciroppo di zucchero (l'ho preparato facendo sciogliere dello zucchero con uno o due cucchiai di acqua e portato a bollore) e spargere dello zucchero in granella sulla superficie.  

mercoledì 15 settembre 2010

APPELTAART...RICORDANDO AMSTERDAM

Eccomi di ritorno dalle vacanze! Ho ancora negli occhi e nel cuore l'Olanda! Non ho parole per descriverla e per descrivere la sua città più famosa Amsterdam...me-ra-vi-glio-se!!! Colori bellissimi, una città molto organizzata e pittoresca...un vero peccato ricordarla solo per il quartiere a luci rosse e i coffe-shop...

Ecco un piccolo assaggio delle circa 600 foto scattate...



Comunque non mi sono concentrata solo suill'architettura e i paesaggi..ho cercato anche di scoprire qualche idea per nuovi dolci e nella mia ricerca sono incappata nella torta di mele più buona che io abbia mai mangiato..se vi capita di andare ad amsterdam dovete assolutamente andare al Caffè ristorante Villa Zeezicht (in Torensteeg 7)..dicono sia la più buona della città ed io appoggio in pieno..uno spettacolo..
così per festeggiare il mio ritorno e inaugurare una nuova stagione del blog ho cercato di riprodurla sbirciando qualche ricetta olandese sul web e affidandomi alle mie papille gustative (mangiavo e annotavo..mangiavo e annotavo..) ed ecco la mia versione...





INGREDIENTI:

500gr di farina autolievitante,
250gr di margarina bio o Vallè
150gr di zucchero di canna grezzo
1 pizzico di sale
2 uova
aroma di vaniglia,
1kg di mele (io ho usato le golden non troppomature)
75gr di zucchero di canna chiaro
succo di 1/2 limone,
2 cucchiaini di cannella
1 cucchiaio di amido di mais,
1 uovo per spennellare,

Preparare la frolla impastando nell'ordine la margarina con lo zucchero, la vaniglia, il pizzico di sale, le uova (una per volta) e la farina. Impastare su un piano da lavoro velocemente il tutto e formare una palla che andrà avvolta in pellicola trasparente e fatta riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
Sbucciare le mele e tagliarle in 4 parti ognuna (verranno delle belle fettone) e metterle in una ciotola con il succo di limone, lo zucchero di canna, la cannella e l'amido di mais.
Imburrare e cospargere di pangrattato il fondo e i bordi di una teglia da 24 cm di diametro con cerchio apribile e rivestirla con 2/3 della frolla. Versare all'interno le mele e con la frolla rimasta creare delle strisce ampie e formare un reticolato sulle mele. Spennellare con un uovo sbattuto e cuocere in forno caldo a 180° per circa 1h.
Ottima se servita tiepida.



                                                       Questa ricetta partecipa alla raccolta di Noi due in cucina



mercoledì 1 settembre 2010



Eh si! anche per me finalmente sono arrivate le sospirate vacanze! Finalmente ormai siete praticamente tornati tutti e io disperavo..le mie ferie sembravano non arrivare mai...invece domani prender il volo (letteralmente...e come al solito inizia la solita fifa da aereo che mi prende ad ogni viaggio..non amo molto volare..quindi incrociate le dita per me che vada tutto bene) per Amsterdam e abbandonerò questi lidi per una settimana...spero di tornare con nuovi spunti per il palato e tante foto!
a presto (spero) e buona settimana a tutti!!